MEWLIFE è un progetto LIFE che mira a dimostrare i benefici ambientali e la fattibilità economica di un approccio innovativo per la produzione di biomassa microalgale attraverso un sistema integrato di coltivazione fototrofo-eterotrofo che utilizza le acque reflue, pre-concentrate (in un impianto di filtrazione a membrana), provenienti dagli impianti di produzione dell’olio di oliva come fonte di carbonio per la crescita delle microalghe, contribuendo così al riutilizzo e alla valorizzazione di tali acque di scarto.

Acque reflue dalla produzione dell’olio d’oliva

L’Europa produce circa il 70% dell’olio d’oliva nel mondo (Spagna, Italia e Grecia come principali produttori).

Le acque reflue provenienti dagli impianti di produzione dell’olio d’oliva non possono essere trattate in impianti di depurazione biologica convenzionali a causa dell’effetto tossico degli antiossidanti (polifenoli) sui fanghi attivi. Come risultato, queste acque reflue vengono scaricate nell’ambiente agendo come agenti antimicrobici e fitotossici.

Il progetto MEWLIFE, di durata triennale, ha lo scopo di superare questi ostacoli con lo sviluppo e la validazione su scala pilota di un set integrato di trattamenti sia fisici che biologici delle acque di vegetazione.

Biomassa microalgale

Le microalghe sono una biomassa promettente per la fornitura sostenibile di materie prime e prodotti specializzati in diversi settori tra cui quello alimentare. Nonostante questo grande potenziale, l’implementazione dell’impiego di questa classe di microorganismi su scala industriale ad oggi è limitata, principalmente per motivi di tipo economico. Il principale ostacolo riguarda la disponibilità di biomassa microalgale su scale commerciale a costi accettabili. Nell’ambito del progetto MEWLIFE è stata sviluppata una nuova strategia integrata di coltivazione microalgale che consente di ridurre i costi associati al sistema di coltivazione, utilizzando l’attività antimicrobica e il contenuto di carbonio organico delle acque di vegetazione per migliorarne la crescita.

Graesiella emersonii e Acutodesmus obliquus al microscopio ottico

Estrazione di prodotti ad alto valore aggiunto

La biomassa microalgale prodotta durante lo sviluppo del progetto MEWLIFE sarà utilizzata per testarne l’applicazione in nutraceutica (mediante estrazione di carotenoidi: astaxantina e beta-carotene) e per la produzione di biopolimeri (mediante estrazione di amido, altri carboidrati e lipidi).

Granulo di amido estratto, al microscopio elettronico
general scheme project mewlife
Schema generale del progetto MEWLIFE

 

Mewlife specific objectives
Obiettivi specifici del progetto MEWLIFE

Uso di acque reflue derivanti da altri comparti del settore agroalimentare

La replicabilità del processo sviluppato utilizzando altri reflui (ad esempio il siero di latte in aggiunta o in alternativa ai concentrati organici provenienti dalle acque di vegetazione) sarà testata durante lo sviluppo del progetto.

Processo MEWLIFE